La liturgia del sale

Domenica 24 aprile, nella nostra chiesa di San Martino, si è celebrata la  tradizionale “Liturgia del sale”; invitati speciali tutti i battezzandi nell’anno 2015, con  genitori, padrini, nonni e ogni buon cristiano che abbia preso a cuore la loro formazione e crescita “spirituale”. Alle ore 16  la chiesa era festante e gremita di presenze che, tra un saluto, un pianto e  acuti strilli hanno creato un ‘atmosfera particolare tale da allietare la mente ed il cuore. Il parroco Don Leone, ha celebrato la breve liturgia, sottolineando la peculiarità di questa semplice cerimonia. L’aspersione dell’assemblea con l’acqua benedetta ha assunto un significato speciale: far memoria di Cristo, acqua viva, e del sacramento del Battesimo, affinché ci ottenga tre benefici: il perdono dei peccati, la difesa dalle insidie del maligno, il dono della protezione divina.

La liturgia è poi proseguita con la recita della formula sacramentale per la benedizione del sale e l’imposizione dello stesso sulle labbra di ogni bambino: il sale, simbolo della Sapienza di Dio che opera nella Sua creatura e che deve insaporire di sé tutta la sua vita. Il sale nel linguaggio biblico è condimento indispensabile nelle vivande (Giobbe cap. 6), è farmaco che preserva dalla corruzione e risana le acque (2° Libro dei Re cap.2), è elemento culturale per la preparazione delle offerte sacre  (Levitico cap. 2) mentre Gesù esorta i suoi discepoli a diventare “sale della terra” (Matteo cap. 5 – Luca cap. 14).

Al termine della liturgia un dono per tutti: un sacchetto contenente sale benedetto, una piccola pergamena recante una preghiera con allegato uno splendido angelo, simbolo e segno di una guida costante e sicura nel cammino della vita. Il lieto incontro si è poi concluso all’oratorio Don Carlo Angeloni, con una festosa merenda per tutti e con il tradizionale “lancio dei palloncini” con allegato un biglietto, sul quale i genitori avevano in precedenza scritto un messaggio: chi di pace, chi di fratellanza o chi semplicemente un saluto gioioso.

L.T.